UNA NUOVA TYPHLOREICHEIA DELLA SARDEGNA CENTRO-ORIENTALE (Coleoptera, Carabidae)

Main Article Content

Paolo Magrini *
Paolo Marcia
Carlo Onnis
(*) Corresponding Author:
Paolo Magrini | duvalius@paolomagrini.it

Abstract

Nella presente nota è descritta Typhloreicheia casalei n. sp., scoperta nella grotta Grotta “Buco sotto la punta Zippiri” N° 2649 Sa/NU (Supramonte di Urzulei, Ogliastra, Sardegna centro-orientale), ben distinta da tutte le specie note di Sardegna particolarmente per la struttura dei genitali sia maschili sia femminili. Il lobo mediano dell’edeago è grande, molto arcuato, con apice flesso sul lato ventrale ad angolo retto (caratteristica per ora unica nel genere); nell’endofallo è presente una lamella copulatrice grande, subtriangolare, ben sclerificata, a forma di “testa di serpente”. Anche i parameri presentano caratteristiche peculiari: grandi, molto larghi soprattutto all’apice, e forniti di tre setole apicali di grandi dimensioni. L’ovopositore si presenta relativamente piccolo, con gonostili sottili e arcuati, e forniti sul margine esterno di due sottili setole ensiformi per lato, molto allungate. Per la struttura dell’edeago, la nuova specie risulta particolarmente affine a Typhloreicheia sardoa Baudi, 1891 del massiccio del Gennargentu, che presenta anche la medesima chetotassi elitrale, con setole presenti sulle interstrie 2, 3, 5, 7. Le importanti differenze morfologiche fra le due specie sono illustrate nel testo e nelle figure.

Downloads month by month

Downloads

Download data is not yet available.

Article Details